Pane "simil Bonci"

Il pane della ricetta precedente è stato fatto dalla sottoscritta....La ricetta l'ho presa in giro per internet, l'ho definita simil Bonci, perché credo proprio che il suddetto inorridirebbe, ma il risultato non è male e quindi la condivido con voi. Sono arrivata ad usare lievito di birra dopo qualche mese passato dietro alla pasta madre, che non credo di esser ancora pronta a gestire. Risvegli notturni per il rinfresco, farina e farina buttata...ad un certo punto decisi che per il quarto figlio non avevo tempo e così molto meglio la polverina in busta...Ora mi è stato promesso un panetto di lievito madre di cent'anni...vedremo se sono più matura...anche perché il sapore, a dirla tutta, un po' differente è.
Il pane preferisco impastarlo a mano: mi piace il profumo e la pasta tra le dita e... a voi la ricetta.

500g farina 00
500g farina di semola rimacinata
700ml acqua
15g sale
1 cucchiaino lievito di birra (o 200g pasta madre)

Impastare la farina con l'acqua in cui è stato sciolto il lievito, per ultimo aggiungere il sale. Mettere il tutto in frigo per una notte in una ciotola unta d'olio. Una vola tirato fuori dal frigo l'impasto lasciar raddoppiare di volume, stendere con le dita la pasta e ripiegarla su se stessa a formare un filone,  infornare a 220° al piano più basso del forno per 25 minuti dopodiché abbassare a 200° e spostare nel ripiano centrale per 30 minuti circa. C.

Commenti

Post più popolari