martedì 16 settembre 2014

Melanzane fritte con ricotta di pecora per L'Italia nel piatto

Un po' di pausa ogni tanto ci vuole. Il brutto è che dopo si ricomincia e la voglia è pari allo zero!
Buongiorno a tutti!
Ricomincia la scuola, riprende il blog.
A dirla tutta ieri mi sono presa un ulteriore giorno di vacanza (noi mamme fancazziste che non lavoriamo possiamo permettercelo!).
Ho inventato un guasto alla macchina, tanto per non generare del lassismo gratuito nei miei figli e tutti "bloccati" al mare.
Quando sono arrivata in spiaggia ho visto la tristezza negli occhi di coloro che speravano di poter passare un giorno in spiaggia senza bambini cinguettanti  (o, meglio, "scassamarroni", come li definisce mio marito) tra le scatole.
Per contro loro, le belvette, si sono sentiti padroni del bagnasciuga, liberi finalmente di prendersi a pallate di sabbia in santa pace. 
Ultimo bagno anche per me e ora comincia la stagione dei buoni propositi: curare la mente e il corpo..."sè: pare vero"!
Come tutti gli anni, da 39 anni, tra dieci giorni l'euforia e la voglia di cambiamento scaturita dall'estate saranno già scemati...ma basta crederci, no?
Pochissima voglia di riprendere a scrivere, ma anche se non è obbligatorio mi dispiaceva non partecipare al secondo appuntamento dell'Italia nel piatto.
Ho scelto la ricotta, tipica della mia zona.
Formaggio fresco perfetto per queste giornate di fine estate.

Prego notare il lavandino in sottofondo...

Ingredienti:

1 melanzana
pangrattato
2 uova
menta piperita
150 g di ricotta di pecora
sale
olio di semi di girasole per friggere

Tagliare le melanzane in fette abbastanza spesse (50mm circa), spolverizzarle di sale e lasciarle spurgare per una mezzora.
Sbattere le uova. Tritare la menta, tenerne da parte 1 cucchiaino,  ed aggiungerla al pangrattato. 
Scaldare l'olio, facendo attenzione che non fumi.
Asciugare le melanzane con della carta da cucina, passarle nell'uovo e poi nel pangrattato, fare una seconda panatura e friggere fino a doratura.
Nel frattempo lavorare la ricotta con un pizzico di sale. Unirvi la menta tenuta da parte e lavorare ancora con l'aiuto di una forchetta. Servire insieme alle melanzane.




Queste le altre regioni partecipanti:

Trentino-Alto AdigeLago di Tenno, Fiavè e i suoi formaggi

Friuli-Venezia Giulia: Friuli Doc 

Lombardia: Sagra dell'uva a San Colombano al Lambro (MI)



Emilia Romagna:  Crostini con squacquerone di Romagna DOP http://zibaldoneculinario.blogspot.com/2014/09/crostini-allo-squacquerone-di-romagna.html



Umbria: Tortino di patate e cipolle con fonduta di Pecorino di Norcia   http://amichecucina.blogspot.com/2014/09/tortino-di-patate-e-cipolle-con-fonduta.html


Campania: Focaccia di impasto liquido, con rucola,noci e caciocavallo podolico di Zungoli 

Puglia: Burrata e stracciatella:delizie e specialità pugliesi  http://breakfastdadonaflor.blogspot.com/2014/09/burrata-e-stracciatella-delizie-e.html

Calabria: Spicchi di caciocavallo silano fritte


25 commenti:

  1. A quest'ora del mattino, questa ricetta mi fa venire l'acquolina in bocca :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aiuto, non so se di prima mattina ce la farei!!! :-)

      Elimina
  2. Hai fatto benissimo a prenderti un altro bel giorno! Ricominciare è faticoso però....ma ce la fai!
    Ottimo piatto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' andata...la quotidianità ha già ripreso i suoi ritmi!

      Elimina
  3. Che sei il mio mito te l'ho già detto?? :-)

    RispondiElimina
  4. Adoro le melanzane... complimenti bellissimo piatto!

    RispondiElimina
  5. Io invece di questo periodo sono super carica, sarà perché amo l'autunno?
    Ottima ricetta, le melanzane fritte sono super-slurp ;-)
    buona serata
    AngelaS

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carica son carica...è che l'effetto dura poco!

      Elimina
  6. Oh cavoli...un piattino da leccarsi stralecarsi i baffettiiiiiiiiiiii (ma no, lo tolgo :D) Bravissima!! UN BACIO

    RispondiElimina
  7. ma siiii...hai fatto benissimo a prenderti un giorno di ferie in più!
    e queste melanzane dorate con ricotta? un ottimo stuzzichino!
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un'idea semplice e veloce per consumare le ultime melanzane! Grazie

      Elimina
  8. Ma io dico, perchè far notare il lavandino? Non me ne sarei accorta e comunque, la tua ricetta fa lo stesso un figurone.
    Posso invidiarti solo per un minuto?
    Per me questa estate rappresenta un buco nero, per fortuna che siamo a settembre.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...lo so, immagino quanto sia stata dura: tra la famiglia e il ristorante...spero che tu possa avere occasione di riposarti quanto prima!

      Elimina
  9. Le melanzane panate e fritte sono il ricordo più tenero di mia nonna, la quale un giorno mi propinò la zucchina lunga cucinata allo stesso modo pur di farmela mangiare. Complimenti per l'ottima panatura, eccellente! Alla prossima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche la mia nonna era fissata per le melanzane fritte, a volte me le tagliava a quadratini, le friggeva e me le dava come semplice spuntino...da qui a non esser longilinea il passo è breve!

      Elimina
  10. Questa e' una grande ricetta e un abbinamento inedito per me.
    Da provare assolutamente, casomai con ricotta di bufala :-)
    A Presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con la ricotta di bufala ancora meglio!

      Elimina
  11. ciao, mi piace molto l'idea di accompagnare la ricotta con le melanzane fritte, una ricetta tutta da provare, un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, un'idea semplice ma la voglia di cucinare è ancora poca!

      Elimina
  12. Ma questo piatto è libidinoso!!!!! mamma mia che buono deve essere!!!! La ricotta di pecora l'adoro!!!! Complimenti!!!!!

    RispondiElimina
  13. Mi piace questo accostamento, voglio provare.Tutto quello che si lascia è perduto, dicevano gli antichi, perciò hai fatto bene a prenderti un altro giorno di meritato riposo.
    Buona domenica.

    RispondiElimina